lunedì, settembre 30

QUEL GUITTO DI CROCETTA

L’ultima piroetta del vertice della Regione siciliana, Rosario Crocetta? Richiede a gran voce la realizzazione del Ponte sullo Stretto. Giravolta da capogiro che fa il paio con il Muos di Niscemi e con infinite opzioni politiche sbandierate, ora supportandole ora stigmatizzandole. Crocetta, fisiognomica slabbrata, occhio unto, capello tinto nero corvino, ha suscitato la creazione di vari appellativi: il “presidente-Pappagone”, “l’uomo che ha trasformato la sua bocca in Megafono”, “personaggio starnazzante”, “il politico che ha piegato una funzione istituzionale a un esercizio esasperato del proprio narcisismo”. “Un bramino dell’antimafia, ma dell’antimafia da operetta”.
In questa sua attitudine “che fa oggi e disfa domani”, viene spalleggiato da due pezzi da novanta: il senatore Beppe Lumia (quello che fa politica da anni in quanto disoccupato), il “carrierista dell’antimafia considerato dai più il mandante di alcuni “sputtanamenti” pilotati ai danni di esponenti di punta del Pd e di qualche magistrato etneo: e il presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, che coinvolge il Vertice dalla Veste Candida in succulenti affari, quali la corsa all’acquisizione di pacchetti societari all’Ast (Azienda Trasporti palermitana) e negli scali aeroportuali siciliani.
La “troika” isolana pertanto agisce a tutto campo fornendo valido aiuto a Crocetta- che era partito a palla nel volere “decuffarizzare” e “delombardizzare” la Sicilia- in una raffica di nomine (cento in un anno) fra trombati alla elezioni politiche o regionali piazzati in aziende, enti o uffici della Regione. Una per tutte: l’appoggio incondizionato a un alto dirigente regionale, Patrizia Monterosso, una creatura dai tratti botticelliani ma decisa a scalare stratosferici picchi, interdetti ad altri. Prendiamo il suo ruolo di segretaria generale del Presidente: secondo vari esposti non ha i requisiti per ricoprire tale incarico e, ciò nonostante, percepisce un emolumento annuo di 225mila euro. Non solo. Ma il Duro e Puro la nomina anche vicepresidente dell’Irfis (Istituto regionale di finanziamento alle Industrie). Nomina questa, contrastata dall’amministrativista Gaetano Armao (assessore all’Economia della Giunta Lombardo) il quale, in un affilato esposto, sostiene il “conflitto di interessi” tra la posizione di segretaria regionale e quella di vice dell’Irfis (“il cui organo di amministrazione è nominato sulla base di un’istruttoria svolta dall’Ufficio sottoposto alla stessa segreteria regionale”). Ma non è finita. Viene premiato pure, per simpatia di letto, il marito della dolcissima signora, tale Claudio Alongi che trascorre la sua vita facendo il consulente per il Cas (Consorzio autostrade), per la Multiservizi (che si occupa di precari), per il Seus (118 siciliano) e quale commissario dell’Aran, agenzia per la rappresentanza negoziale della Regione siciliana che, qualche mese fa, ha espresso parere positivo sugli alti dirigenti, tra i quali spiccava sua moglie, la Monterosso.
Tale coacervo di illegalità ha fatto fallire il Modello Sicilia di Crocetta con i Cinquestelle, ha sgangherato i rapporti con il Pd, suo partito di elezione, ha fatto tramontare qualsiasi ipotesi di rilancio dell’economia isolana, tanto che oggi la Sicilia è sull’orlo del default. Crocetta, proprio in questi ultimi giorni, ha rabberciato la sua inesistente maggiorana con il Movimento per l’Autonomia dell’odiato Lombardo e con “Art.4” del vituperato Lino Leanza (vecchio arnese della politica regionale, assessore con Cuffaro, Lombardo e ora agente in proprio).  

I contraccolpi, a questo punto, cominciano a farsi sentire: il Pd, ad esempio, nell’ultima riunione della terza Commissione all’Ars, nella persona di Bruno Marziano, ha mutato i criteri di nomina della governance del neonato Istituto Regionale che raggruppa tutte le vecchie Asi; sicchè, tale Alfonso Cicero, fedelissimo della troika, che era stato nominato Presidente dell’Irsap, tra qualche mese se ne dovrà tornare a casa. A fare il geometra. Adele Fortino

Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive