domenica, dicembre 1

"LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE", IL GENIALE CAPOLAVORO DI PIF

Finalmente un documento contro la mafia nitido, leggero, ironico, tragico, emozionante. Non quell’antimafia di carta che gronda retorica e ipocrisia, ma una storia tutta siciliana, dove il dramma si fonde con il quotidiano, la risata liberatoria con un singulto di lacrime. Pierfrancesco Diliberto, detto Pif, filmaker palermitano trapiantato a Roma, ha realizzato con “La mafia uccide solo d’estate” un autentico capolavoro, un racconto ricco di emozioni, una sequenza di accadimenti tragici visti con gli occhi di un bambino, poi di un adolescente e infine di un adulto; in una successione rigidamente cronologica e quindi facile da cogliere. Un film che dovrebbe essere , per la valenza informativa e formativa che contiene, proiettato in tutte scuole, fatto vedere a quanti più ragazzi possibili. Ma le istituzioni sembrano essere sorde al richiamo dell’arte cinematografica e del valore profondo della storia recente. Alla prima del film a Palermo, al Teatro Biondo, non c’era il Sindaco Orlando che pure, ai tempi della Primavera palermitana, dalla lotta alla mafia aveva avuto un “aiutone”; non c’era lo sgangherato presidente Crocetta che predilige l’antimafia parolaia; non c’era nemmeno un simbolico contributo della Regione siciliana che, all’epoca in cui PIf tentò di presentare il suo progetto, per opera dell’assessore Tranchida, fu assente.

E che dire di Messina? Nella nostra città la sala del Lux, il cinema dove si proietta il geniale capolavoro di Pif, è vuota: dieci persone in tutto, di cui tre adolescenti che,in verità, quando è intervenuta la parte più drammatica del film, hanno smesso d’incanto di sgranocchiare patatine, chiusi in un silenzio rispettosissimo. Rotto soltanto dalle devastanti esplosioni che trituravano i corpi dei nostri eroi contemporanei. In compenso,  la città dello Stretto è validamente rappresentata da tre attori "glocal", Alveario, Bruschetta e un esilarante Marchetti.

Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive