mercoledì, dicembre 4

LE PINOCCHIATE DI CROCETTA E LA CUPIDIGIA DELLA CONSULTA

Ma se lo merita la Sicilia un vertice amministrativo-pinocchio, un presidente-picaro, un capo dell’esecutivo da sbugiardare a ogni piè sospinto? E’ accettabile che un’istituzione, sia pure appannata da gestioni non sempre limpide, tuttavia pur sempre un’istituzione, venga svillaneggiata giorno dopo giorno, da un uomo-burlesque pronto a continue e reiterate pinocchiate, pur di apparire sui giornali? Nel silenzio stupefacente dei partiti oramai assuefatti alla menzogna e tesi soltanto a stringersi la poltrona alle terga?
 Dicevamo ieri delle dichiarazioni di Crocetta sugli emolumenti degli uscieri regionali e sulle sue presunte miserrime finanze personali. Bene. Oggi, a seguito di numerose critiche piovutegli sul capo, il presidente-picaro aggiusta il tiro da Bruxelles dichiarando che si ridurrà lo stipendio “per dare il buon esempio” all’Assemblea regionale siciliana, i cui componenti ancora continuano a percepire stipendi superiori a quelli dei colleghi di altre regioni. E conclude: ”Guadagnerò 6 mila euro al mese”. Perciò, per rimediare a una balla, ne sfodera un’altra. Perché, se da un lato, vuole apparire populista  e vicino alle condizioni miserrime che attualmente attanagliano il popolo siciliano, dall’altro è sensibile al fascino del dio danaro con il turbinio di mollezze che questo può regalare.

Del resto, sul punto, tutto il mondo è paese. Sulla cupidigia per la pecunia franano gli spiriti più ardimentosi, nutriti di sacre ideologie e di teorie egualitarie. Come si può spiegare altrimenti che, a fronte di una crisi nazionale devastante, i componenti della Corte costituzionale continuino a impinguare i propri conti correnti, sbeffeggiati da un impietoso Crozza, senza avvertire l’esigenza di rinunciare a una parte dei propri opimi compensi, al punto che il commissario della spending review, Cottarelli, ha pubblicamente promesso che cercherà di agire sugli altissimi magistrati,esercitando una sorta di moral suasion? 

Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive