martedì, febbraio 25

QUINDICI ANNI FA MORIVA TRA LE FIAMME IL DUCA AVARNA

In questi giorni, ed esattamente il 21 febbraio, è caduto l’anniversario della morte del Duca Giuseppe Avarna. Quindici anni orsono. Una morte tragica, causata da un devastante incendio che ha divorato libri di lingua francese e inglese, romanzi scritti di pugno dal nobiluomo, sillogi di liriche poetiche nonché il corpo fragilissimo del Duca. Una morte strana sulla quale non è mai stata fatta piena chiarezza. La polizia giudiziaria di Roma ha parlato di dolo, la magistratura ha aperto un’inchiesta, ma alla fine ha archiviato. La figlia del Duca, Albereda, ancora oggi si macera nei dubbi. Chi ha voluto la morte del signore aristocratico? E perché nella sentenza di archiviazione si fa una enorme confusione tra le fiamme che avvolsero il castello di Gualtieri Sicaminò nel 1981 e l’incendio che esplose nel 1999, cioè diciotto anni dopo, e che portò alla tomba il Duca?
Io intervistai per questo giornale il Signore di Gualtieri Sicaminò proprio due giorni prima dell’incidente funesto. Trovai un uomo stanco, stanco anche della leggenda che lo aveva fatto conoscere alla grande stampa, come colui che azionava “le campane dell’amore”. Ma indomito rispetto ai suoi interessi culturali. Nella sua eccentrica esistenza c’era posto per un sogno, diventare Presidente della Repubblica per fare cancellare al governo italiano il patto di Osimo del 1947 attraverso il quale l’Italia cedeva alla Jugoslavia i territori giuliani, istriani e dalmati.

Un uomo brillante che certamente aveva preso dalla vita il meglio, il gusto di un’esistenza brillante, la determinazione di non rinchiudersi nel modesto periplo di un circuito provinciale, un cittadino del mondo sempre rutilante di curiosità culturali. Certo, l’arido corpo sociale nel quale viviamo non ha trovato il tempo per un ricordo del Duca, ma la struggente malinconia di Albereda gli rende omaggio, gli innalza un monumento, lo accosta all’immortalità. Adele Fortino

Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive