mercoledì, luglio 30

ISOLA PEDONALE: LA SUPERCAZZOLA DELL'ASSESSORE CACCIOLA

Per l’Assessore Gaetano Cacciola vale il Principio di Peter che sostiene il seguente assunto: se una persona sa fare bene una certa cosa la si sposta a farne un’altra. Il processo continua fino a quando ognuno arriva al livello di ciò che NON sa fare - e lì rimane.

Ora, Cacciola, quand’era Direttore del Cnr era una persona preparata, efficiente, brava (recente avviso di garanzia a parte). Promosso a fare l’Assessore alla Viabilità ha iniziato a confezionare supercazzole. La prima delle quali è stata l’isola pedonale. Una realizzazione che non interessava nessuno, che non aumentava il grado di sviluppo della città, né il grado culturale, invisa ai molti che subivano le palle impressionanti di traffico che si formavano intorno a essa, giuridicamente illegittima, avversata da molti commercianti, ma soprattutto desolata, vuota, anemica.

Contrappuntata dalla biciclette-fioriere che piuttosto che abbellirla ne aumentavano lo squallore, il trash. Passati i sei mesi di prova che portarono senza pietà a un giudizio fallimentare Cacciola ha voluto insistere con l’isola, non intendendo rinunciare alla sua creatura del cuore. Finalmente ieri ci ha pensato il Consiglio comunale che, a maggioranza, gliela ha bocciata. Le querimonie di Cacciola si sono levate, alte, nei cieli.

Il suo sconcerto è stato pari soltanto a quello di Accorinti che ha definito arroganza quella che è stata semplicemente una decisione dei rappresentanti del popolo. Si chiama democrazia, bellezza.


Adele Fortino

Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive