domenica, agosto 3

LA MIA RISPOSTA AI COMMENTI SU PROVVY

Provvidenza Grassi
Precipitò dal viadotto dell’autostrada 20 tranciando una barriera protettiva, poco solida in assoluto e anche in relazione all’impatto. Così Provvidenza Grassi perse la vita il 9 luglio dello scorso anno, rimanendo in un dirupo per ben sei mesi. Durante i quali fu cercata, sia dalle forze dell’ordine che dai familiari, dappertutto tranne che in quel fatale punto della Messina-Catania, sulla quale la bella ventisettenne transitava alle due del mattino. 

Cosa accadde a Provvidenza? Una botta di sonno? Una distrazione da stanchezza? Certo è che lei aveva chiesto al suo ragazzo di rimanere a dormire con lui a Rometta, ciò che fa comprendere che c’era in lei un’esigenza di riposare, di chiuderla con quella giornata forse troppo lunga.

L’elemento che più mi ha impressionato delle cronache di questo tristissimo accadimento fu il seguente: alla conclusione del volo dall'autostrada la ragazza fu proiettata fuori dall'abitacolo e rimase lì, in un groviglio di erba per sei mesi. Durante i quali, sul corpo di Provvidenza si stabilì una piantina radicandosi nei suoi tessuti. Materia vivente che si è nutrita dei succhi vitali circolanti in Provvidenza, la vita che si è imposta sulla morte. 

Questa vicenda fu molto seguita dai messinesi che strutturarono una vera pietas nei confronti della giovane commessa. Ed io, nel post che inserii nel mio blog il trenta gennaio, forse approcciai male il problema, urtando la sensibilità di molti. 

Le reazioni non sono mancate e io ve le pubblico tutte, a inchiesta conclusa, scusandomi per avere esagerato in disinvoltura, come se, la tragedia della morte non mi avesse colpito in tutta la sua sferzante brutalità. 

L’elemento che posso portare a mia scusante è stato la eccessiva presenza del padre di Provvidenza sui media, nazionali e locali. Soprattutto nel momento in cui chiedeva insistentemente la testa dei due carabinieri che avevano sì proferito frasi pesanti sulla ragazza, ma in un momento in cui si pensava che Provvidenza fosse andata via volontariamente. Che è cosa diversa da quella invece tragicamente accaduta.

Clicca qui per leggere i commenti all'articolo "Provvidenza, detta Provvy, è volata dal viadotto perchè stanca?".


Adele Fortino



Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive