sabato, dicembre 6

GIORNALISTE SGALLETTATE DA NORD A SUD

Il 30 novembre scorso, una sgallettata giornalista del Corriere dell’Alto Adige, tale Silvia Fabbi, pubblica un articolone a sei colonne col seguente titolo: “Morte sospetta a Brunico, la Procura apre un inchiesta”, seguito da un sommario: “La moglie di Mario Centorrino chiede nuovi accertamenti. Presentata istanza di riesumazione della salma.” Tutto vero se non fosse che questa “notizia” risale circa a un mese e mezzo prima. Mi spiego. Di ritorno da Brunico, io, sconcertata per il modo con cui il pronto soccorso dell’ospedale nordico aveva “curato” mio marito, presento un denuncia alla Procura di Bolzano alla quale il pm Sacchetti, circa un mese dopo, risponde con una richiesta al gip di archiviazione.


Palmira Mancuso

Desolata sia per il comportamento dei medici che della magistratura, tento di far sì che l’autopsia a mio marito venga fatta a Messina. E per un altro mese assisto a un rimpallo di responsabilità tra il sindaco, il presidente della Asl, il cimitero, il direttore Manna, il medico legale Alessio Asmundo; finchè sfinita da questa vicenda vischiosa e avendo esaurito tutte le mie energie vitali, telefono a chi di ragione e chiedo la cremazione della salma (che peraltro giaceva da più di tre mesi in un posto osceno qual è il deposito del cimitero monumentale). Ecco, questo il succo. Quindi l’artico del Corriere diceva alcune cose vere ma datate e un mese e mezzo prima. La cosa sarebbe finita lì se la “notizia” non l’avesse letta Palmira Mancuso, un’altra giornalista sgallettata con la fissa dello scoop, la quale , ratta come un baleno, riversa la storia sul suo giornale on line, MessinaOra, senza curarsi di verificarla. Ma, Palmira cara, non hai ancora capito (e siamo già al secondo inciampo!) che essere professionisti impone il rispetto di alcune basilari regolette? 

1 commento:

  1. Beh, lei conosce bene l'ambiente. Non si cerca la notizia ma il nome ad effetto ed il presunto scandalo. Chi è senza storia abbisogna farsela prestare.
    Giuseppe Cullurà

    RispondiElimina

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive