lunedì, febbraio 23

SAMANTHA CRISTOFORETTI, PREZZEMOLINO NELLO SPAZIO

Dalle striminzite note biografiche esistenti su Samantha Cristoforetti emerge una figura di ragazza geniale, talentuosa, con una marcia in più; ma al contempo, riservata sino alla timidezza, solida, tutta sostanza e con la scorza della montanara. Estrazione piccolo borghese, lo dichiara apertamente il suo nome anglofono forse preso a prestito da una fiction degli anni sessanta, la prima italiana a volare nello Spazio, ha un curriculum di tutto rispetto: pilota dell’Aeronautica militare, astronauta dell’Agenzia Spaziale europea, protagonista della missione Futura.
 Da quando però il 23 novembre ha iniziato la sua corsa nell’etere, Samantha, sembra avere perso quella disposizione al “basso profilo” che ha sempre mantenuto nella sua vita sulla terra. Nell’ordine: a Natale ha fatto gli auguri al presidente Napolitano che commosso le ha detto: “Non la chiamerò capitano Cristoforetti, lei è Samantha per tutti gli italiani”, sdoganando così per sempre un nome di gusto dubbio. Poi si è collegata con “Che tempo che fa”, e ancora ha fatto gli auguri a Sergio Mattarella quale nuovo presidente da Repubblica, poi l’inflight call con gli studenti, infine il trionfo a Sanremo. Variegate le sue perfmances: mostra il galleggiamento del microfono, fa capriole, racconta cosa mangerà la sera, mostra orgogliosa i suoi capelli (orribili)dichiarando che il taglio le è stato operato da un collega nello spazio (si spera che costui, tornando sulla terra, non si convinca che il suo talento si debba estrinsecare in un salone di coiffeur). Ma dove è finita la Samantha schiva sino alla rigidità? Forse è il ruolo che determina gli scenari psicologici; e in questo caso l’attenzione mediatica ha tirato fuori da Samantha un narcisismo strepitoso, difficile da domare. Come sostiene Aldo Grasso, la fanciulla è diventata un Prezzemolino nello Spazio. Forse non guasterebbe che il Capitano Cristoforetti si riprendesse  il suo stile. Adele Fortino

Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive