martedì, ottobre 13

RENZI LO SCEICCO E JEFF KOONS

Un brutto tiro ha giocato Matteo Renzi allo sceicco Mohamed Bin Zayed Al Nahyan, nel corso di un incontro miliardario tenutosi a Palazzo Vecchio un paio di giorni fa. Certo, Mohamed, erede di una famiglia degli Emirati con un patrimonio stimato in 150 milioni di dollari, in virtù del sontuoso investimento fatto sull’Alitalia e l’alleanza tra Expo 2015 e Dubai 2020, andava trattato con le passatoie di velluto e gli argenti del Cellini. Ma Renzi, dimostrando un esprit piccolo borghese, ha voluto stra-fare: ha dato disposizione di coprire con un paravento di carta gigliata (ma non di gigli magici) una magnifica scultura dell’artistar Jeff Koons -un uomo in gesso col sesso en plein air- per “non urtare la sensibilità” dell’Ospite Mussulmano.


Pare che Mohamed, accortosi del gesto, abbia commentato con un suo dignitario: “Questi italiani sono rimasti al 1600, quando, sempre qui a Firenze, alti esponenti del Governo della città, fecero ridipingere con ampie foglie di fico le pudenda di Adamo ed Eva nella Cacciata dal Paradiso di Masaccio. Poverini, si vergognavano….”.Adele Fortino


Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive