venerdì, febbraio 5

IL POTERE DELLA DIVISA AZZURRO JONIO

Da quando, ai primi bagliori autunnali, l’Atm ha dotato gli ausiliari del traffico di una divisa azzurro  Jonio (aumentando il potere del loro ruolo sino ad equipararli quasi ai vigili urbani), questi signori (e signorine)  sono andati in paranoia per un picco di autostima, rispolverando tutti una buona dose di narcisismo . Non so se avete notato che il numero delle contravvenzioni è aumentato a dismisura, veniamo multati per delle violazioni pressocchè inesistenti, articoli e commi del codice della strada vengono evocati per qualche centimetro dell’auto che  fuoriesce dalla striscia (azzurra mare Jonio, come le divise), non parliamo poi degli angoli, fruiti i quali siamo costretti a strapagare l’infrazione..Se a questo aggiungiamo che molte strade del centro sono state stuprate da inutili marciapiedini, zone sosta, aiuolette varie che impediscono il benché minimo sogno di un parcheggio, capirete bene che la vita di noi automobilisti è parecchio incasinata.



Ieri l’ausiliario Molonia G. (il foglietto verde vomito l’ho trovato soltanto oggi accartocciato  e ridotto a straccetto perché si è beccato la grandinata di stanotte), passando per caso per la via Nino Bixio alle ore 17,40 ha pensato bene di multare la mia Lancia Ypsilon perché “sostava in maniera non conforme alla segnaletica, impedendo la normale fruizione del parcheggio a pagamento”. Nulla di tutto questo. La mia auto amaranto stava, quieta quieta, col muso sul marciapiedi, dentro la striscia azzurra, senza sognarsi di” impedire la normale fruizione del parcheggio”. La sua posizione sghemba era dovuta alla mancanza di uno spazio idoneo a sistemarla con il fianco parallelo al marciapiedi. La cosa che mi fa impazzire è che oggi tu non puoi nemmeno contestare la multa in primis perché la marca che dovresti pagare per il ricorso sarebbe superiore alla multa stessa e poi perché se non paghi entro 5 giorni i 28,70 diventano automaticamente 41 euro. Secondo me, gli ausiliari del traffico, appena indossata la divisa azzurra  Jonio, si sono bevuti il cervello. E qualcuno è rimasto assetato. Adele Fortino


Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive