venerdì, gennaio 27

L'ORRIBILE MONDO DI TRUMP; MAY; SALVINI; MELONI; GRILLO

Santoro è sempre Santoro. Parliamo di Michele Santoro, il giornalista di grande coerenza ideologico-politica che, ieri sera, su Rai2, ci ha regalato un paio di ore pienamente godibili. Soprattutto nella parte relativa ai migranti, sostenuta in compagnia di Emma Bonino, tornata a essere la donna di sempre, tonica e combattiva, anche se il turbante in testa rimane a memoria della malattia che l’ha colpita.


 Dunque, si diceva, i migranti. Musica per i miei orecchi, spesso violentati dalle dichiarazioni del trio Sal-Me-Grillo (copyright Beppe Severgnini) ma  soprattutto dal Trump-pensiero, indecente individuo dal parrucchino pannocchia, che ammorba i nostri media con dichiarazioni troppo inquietanti. Mi riferisco, in particolare, a quelle sul costruendo muro tra Stati uniti e Messico, che ha deciso di far pagare a quest’ultimo con la promessa di aumentare il dazio al confine del 20%. Con l’aggiunta di 5000 poliziotti di frontiera, centri di detenzione di immigrati irregolari, accelerazione della loro procedure di espulsione verso i paesi di origine.



Ma non vi provoca disgusto questo tipaccio volgare? Non vi sembra che ammorbi l’aria del mondo, rendendolo oggettivamente più brutto? Mi conforta la marcia di 500mila donne fatta in opposizione a lui e la dichiarazione di Philip Roth, il celebre autore di <Pastorale americana> : ”E’ un artista della truffa. Ignorante del governo, della storia, della scienza, della filosofia, dell’arte, incapace di esprimere o riconoscere sottigliezza o sfumatura, brandendo un vocabolario di 77 parole”.



Sua degna sodale, Teresa May, premier inglese che, ieri, ha dichiarato trionfante “Con Trump rivoluzioneremo il mondo” mentre esibiva orgogliosamente, da uno spacco vertiginoso della gonna, due vizze cosce. Adele Fortino

Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive