mercoledì, marzo 15

ACCORINTI "DENUDATO" DA STURNIOLO E LO PRESTI


Questo pomeriggio, a Palazzo Zanca, si proprio nel suo territorio, il sindaco sarà fatto a pezzettini da due persone speciali, Gino Sturniolo e Nina Lo Presti, speciali perché appartenenti a una razza in estinzione, quella cioè di appassionati amministratori che hanno fatto della coerenza politica il loro vessillo. 


Consiglieri comunali, eletti con “Cambiamo Messina dal basso”, accortisi che Messina non stava cambiando né dal basso né dall’alto, hanno abbandonato le proprie poltrone, con la fiera dignità dei giusti, dopo avere tentato di riportare Accorinti alle sue sbandierate posizioni iniziali. Tre anni per comprendere che la battaglia era persa, tre anni per veder crollare tutte le loro illusioni su un vero mutamento della città.


Questo pomeriggio pertanto il “re sarà nudo”, riportato dall’analisi impietosa (ASSOLTO PER NON AVER COMMESSO IL FATTO" ed. Armando Siciliano) delle due icone della coerenza (loro sì, icone), alle sue reali modeste dimensioni di amministratore incompetente , tenuto in vita da un disegno, per ora non chiaro, di totale restaurazione del Potere. Ci illumineranno, questo pomeriggio, i nostri eroi?.Adele Fortino

Nessun commento:

Posta un commento

Recent

recentposts

Lettori fissi

Random

randomposts

Blog Archive